Kenya 2021, i parchi (con Sony Alpha 7III e Sony FE 200-600mm f/5.6-6.3 G OSS). Parte 2

Continua il viaggio in fotografie per i parchi del Kenya. Se ve la foste persa QUI trovate la prima parte. Buona visione!

Attrezzatura: Nikon D810, Nikon 50mm, Nikon 14-24mm, Tamron 70-300mm, Sony Alpha 7III, Sony 200-600mm.

Uccelli non identificati su gnu, Masai Mara, Kenya (2021)
La pianura infinita del Masai Mara, Kenya (2021)
Il covo. Molte delle acacie del Masai Mara ospitano almeno un avvoltoio, ma qui si può parlare di assembramento. Kenya (2021)
Il Masai Mara non è solo pianura, il suo ambiente infatti è caratterizzato da diversi scenari eterogenei, come queste colline rocciose. Kenya (2021)
Iene! Masai Mara, Kenya (2021)
Che relax! Dalla foto non sembrerebbe, ma attorno a questo gruppo di bei ghepardi, oltre alla nostra auto ce n’erano almeno altre 10, ma evidentemente questo non è bastato per disturbare il loro riposo. Solitamente nei parchi dove ci sono molte auto ci sono i felini, un po’ perché molto meno comuni degli erbivori, un po’ per la loro indiscussa bellezza! Masai Mara, Kenya (2021)
Il bellissimo e diffusissimo storno superbo, Masai Mara, Kenya (2021)
Normali disagi durante un safari. Le strade sterrate del Masai Mara, seppur più numerose e dunque in grado di offrire maggior libertà di esplorazione rispetto ad altri parchi, sono terribili! Kenya (2021)
Oltre alle zebre, anche fango e polvere sono consueti compagni di safari, Masai Mara, Kenya (2021)
Conforto al fiume Mara. Eccoci al leggendario fiume Mara, dove abbiamo fin da subito sperato di poter assistere alla traversata degli gnu. Masai Mara, Kenya (2021)
L’affiancamento. Il fiume Mara per gli ippopotami è l’eden, Masai Mara, Kenya (2021)
Un posto all’ombra. Coccodrilli e ippopotami condividono piuttosto pacificamente le acque del fiume Mara, Masai Mara, Kenya (2021)
La truppa. Quando in lontananza notiamo questa sottile linea nera capiamo che forse è il nostro giorno fortunato! Centinaia di gnu si stanno dirigendo verso il fiume Mara… Masai Mara, Kenya (2021)
La traversata. Ed eccoli, dopo l’attesa degli ultimi della fila da parte degli gnu di testa, essersi ricongiunti in un folto gruppo e aver scelto attentamente il punto adatto (con meno coccodrilli) in cui attraversare, centinaia di questi animali si scaraventano giù dalle ripide e rocciose sponde del fiume Mara, tagliando le sue acque in uno spettacolo incredibile che si consuma in poco meno di due minuti. Il frastuono degli zoccoli che pestano le rocce è impressionante ed è la cosa che più mi è rimasta impressa di questo unico e spetacolare evento naturale. Masai Mara, Kenya (2021)
La traversata/2, Masai Mara, Kenya (2021)
Torniamo alla tranquillità con i magnifici colori pastello di questo esemplare di ghiandaia marina pettolilla, Masai Mara, Kenya (2021)
Strusciamenti, Masai Mara, Kenya (2021)
Il curioso posizionamento del facocero, Masai Mara, Kenya (2021)
Durante i safari l’otturatore della vostra macchina fotografica non avrà pace; anche in zone isolate con scarsa presenza di animali di grossa taglia, ci sarà spesso un uccello (un’aquila in questo caso) che vi osserva da pochi metri di distanza. Masai Mara, Kenya (2021)
La straordinaria bellezza di un cucciolo di impala, Masai Mara, Kenya (2021)
Un bacetto al fratellino…
…e una poppata dalla mamma. Masai Mara, Kenya (2021)
I miei accompagnatori Carlos e Ali, Masai MAra, Kenya (2021). Con questa foto salutiamo il Masai Mara e ci spostiamo al Parco Nazionale di Amboseli!
Parco Nazionale di Amboseli, Kenya (2021). Famoso per essere il Parco degli elefanti, numerosissimi, quest’area protetta a sud del paese è meno estesa rispetto al Masai Mara, ma densamente ricca di biodiversità e offre scenari diversificati dal grande colpo d’occhio, tra cui l’iconica presenza del monte Kilimangiaro nelle visioni verso sud. Purtroppo durante il mio viaggio la montagna più alta d’Africa è stata scarsamente visibile a causa della foschia, ma senz’altro gli altri contesti nelle fotografie che seguono non vi annoieranno 😉
Babbuini verso la boscaglia, Amboseli, Kenya (2021)
Walk like an Egyptian! Nello specifico come un’oca egiziana, su un albero. Amboseli, Kenya (2021)
Una carcassa di impala probabilmente dopo un attacco da parte di un ghepardo. Questi felini, infatti, dopo aver ucciso la preda si cibano solo delle cosce e le parti più tenere delle interiora, lasciando il resto a iene o avvoltoi. Amboseli, Kenya (2021)
Due ore dopo, Amboseli, Kenya (2021)
Due ore dopo/2, Amboseli, Kenya (2021)
Uno degli aspetti che rende affascinante il parco di Amboseli è senza dubbio la presenza di laghi e zone paludose, la cui vegetazione spicca rispetto a quella delle aree piane, aride, polverose, quasi desertiche, circostanti. Queste zone acquitrinose sono oasi ricche di vita, che personalmente mi hanno lasciato a bocca aperta. Fenicotteri in volo, Amboseli, Kenya (2021)
Il tuffo, Amboseli, Kenya (2021)
La sequenza. Gnu che attraversano un lago di Amboseli. Scatto singolo, Kenya (2021)
Sincrono, Amboseli, Kenya (2021)
Un airone cenerino a tre metri dalla macchina, Amboseli, Kenya (2021). In Pianura Padana è forse l’animale più sospettoso che ci sia, tant’è che lo vediamo fuggire appena si accorge di noi a decine di metri di distanza; durante i safari è invece fin troppo facile fotografarlo, insomma servirebbe una via di mezzo 😀
L’isolotto, Amboseli, Kenya (2021)
Un kob nell’acquitrino, Amoboseli, Kenya (2021)
Che belle queste anatre fischiatrici facciabianca! Amboseli, Kenya (2021)
Sola e felice, Amboseli, Kenya (2021)
Il supergruppo, Amboseli, Kenya (2021). Come accennavo in precedenza, Il Parco Nazionale di Amboseli è rinomato soprattutto per la presenza di moltissimi elefanti, i quali non sono affatto intimoriti dai fuoristrada dei turisti, avvicinandosi ad essi e talvolta bloccandone l’andatura per decine di minuti posizionandosi al centro dei sentieri. In questi casi non si può fare altro che osservare la loro maestosità e il loro moto così rassicurante. La stampa di questa foto è disponibile nel mio negozio online QUI
Gli elefanti di Amboseli, Kenya (2021)
Compagni di viaggio, Amboseli, Kenya (2021)
Unisono, Amboseli, Kenya (2021)
Cucù! Amboseli, Kenya (2021)
Dai giganti ad un piccolo micino. Questa foto potrei anche averla scattata nelle campagne di Vigevano, ma in realtà no, si tratta infatti di un gatto della savana! La cosa divertente è che in quegli istanti stavamo scrutando l’erba alta alla ricerca di un ghepardo e, invece, salta fuori lui 😀 Amboseli, Kenya (2021)
Fila indiana, Amboseli, Kenya (2021)
Un esemplare femmina di kudu maggiore. Notate le dimensioni delle orecchie. Amboseli, Kenya (2021)
Babbuini nuovi abitanti di un resort abbandonato sul perimetro del parco. Amboseli, Kenya (2021)
Piccolo babbuino nel resort abbandonato, Amboseli, Kenya (2021)
Babbuino a proprio agio nel resort abbandonato, Amboseli, Kenya (2021)
La biodiversità del Parco Nazionale di Amboseli, Kenya (2021)
Si potrebbe rimanere ore ad osservare i piccoli elefanti e i loro comportamenti. Amboseli, Kenya (2021)
Zebre in evidenza, Amboseli, Kenya (2021)
Come il Masai Mara, anche Amboseli non scherza in quanto a densità di animali! Kenya (2021)
Purtroppo il momento del tramonto coincide con l’uscita dai parchi e alla conclusione della giornata di safari. Amboseli, Kenya (2021)
Struzzo ambientato, Amboseli, Kenya (2021)
Una bellissima coppia di astori canori orientali, Amboseli, Kenya (2021)
Giovani leoni, Amboseli, Kenya (2021)
Sotto il controllo degli adulti, Amboseli, Kenya (2021)
Elefanti bicolore, Amboseli, Kenya (2021)
Ecco il papà che si riposa sotto le palme a qualche centinaio di metri di distanza, Amboseli, Kenya (2021). Alcune aree del parco ricordano i paesaggi del Medio Oriente, soprattutto per la presenza di queste palme.
Riflessi, Amboseli, Kenya (2021)
Pellicano in volo, Amboseli, Kenya (2021)
Un fortunato incontro con due splendide gru coronate. Questo uccello dai bellissimi colori, incontrato solo in questa circostanza durante tutto il viaggio, è il simbolo dell’Uganda e presente sulla bandiera del paese. Amboseli, Kenya (2021)
L’unico e affollatissimo bagno presente all’interno del parco, Amboseli, Kenya (2021)
Storno superbo mangia frutta, Amboseli, Kenya (2021)
I frequenti “diavoli di sabbia”, piccole trombe d’aria che innalzano sabbia e polvere, sono un fenomeno meteorologico tipico delle zone desertiche e aride. Amboseli, Kenya (2021)
Lasciamo il Parco Nazionale di Amboseli per tornare a Nairobi…
…il Nairobi National Park! Una bella ed estesa riserva a sud della capitale del Kenya che ospita i più conosciuti animali africani. Non è paragonabile ai parchi visti fin ora in termini di estensione, varietà e possibilità di avvistamenti (a riguardo la presenza di erba alta non aiuta), ma è riuscita a regalarmi incontri molto piacevoli prima del rientro in Italia. Skylines, Nairobi NP, Kenya (2021)

Tris di alcefali, una specie di antilope africana, Nairobi NP, Kenya (2021)
Rino seduto, Nairobi NP (2021)
A qualcuno piace quel frutto giallo vicino al terreno… Nairobi NP, Kenya (2021)
Che eleganza! Nairobi NP, Kenya (2021)
Scoperta! Nairobi NP, Kenya (2021)
Giraffe unite, Nairobi NP, Kenya (2021)
Questa è l’ultima, arrivederci Kenya!

Il mio viaggio attraverso i parchi si conclude qui, a molto presto con un articolo sulle strade del Kenya.

Vi ricordo che è possibile effettuare una donazione tramite il bottone in fondo alla pagina, ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *