Val D’Orcia in curve

Ciao! Dopo qualche settimana di riposo e la giusta maturazione, è tempo di stappare…ehm, pubblicare, le immagini del nostro recente viaggio mordi e fuggi in Toscana. Precisamente in Val D’Orcia, una fetta di provincia di Siena che, al pari delle Dolomiti, è il luogo italiano prediletto dai fotografi paesaggisti, che la raggiungono numerosi da tutte le parti del mondo. I motivi sono essenzialmente due: i cipressi e la particolare delicatezza delle curve, una combinazione inesistente altrove (per lo meno con questa portata e qualità) che rende la Val D’Orcia immediatamente riconoscibile. Essendo un territorio collinare è ovviamente perfetto per gli obiettivi a medio-lunga focale, in quanto catturano a meraviglia lo schiacciamento della prospettiva all’altezza del “piano intermedio” (formidabile in questa zona). Mi hanno invece deluso (fotograficamente) i fondali e i monti che li caratterizzano, non all’altezza di tutto il resto, motivo per cui si tende spesso ad escluderli dall’inquadratura. Comunque sia, buona visione!

La famosissima cappella della Madonna di Vitaleta al tramonto, Val D’Orcia (2019)
Cipresso, Val D’Orcia (2019).
L’irresistibile scenario a sud di Pienza, dove sono state girate alcune sequenze del film “Il Gladiatore”. Val D’Orcia (2019).
Caprioli, Val D’Orcia (2019).
Verdi, Val D’Orcia (2019).
Trail stellare sopra il bosco di cipressi, Val D’Orcia (2019).

 

Grazie della visita, commenti, apprezzamenti e condivisioni sono graditi. A presto!

 

Foto di copertina: “Dintorni di San Quirico D’Orcia, Val D’Orcia (2019)”.

2 Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *